sabato 15 agosto 2015

Noi diversi abbiamo una dimensione di troppo e un verso sbagliato.


 

Per questo mondo odierno,
semplice, comodo, di facile contentatura,
tu hai troppe pretese,
troppa fame,
ed esso ti rigetta perché hai una dimensione in più.
Chi vuol vivere oggi e godere la vita
non deve essere come te o come me.
Chi pretende musica invece di miagolio,
gioia invece di divertimento,
anima invece di denaro,
lavoro invece di attività,
passione invece di trastullo,
per lui questo bel mondo non è una patria...

ancora da "Il lupo della steppa" di Hermann Hesse




 
 




 
 

1 commento:

  1. Parole meravigliose... Siamo in pochi ma non siamo soli.
    xxx

    RispondiElimina