domenica 1 settembre 2013

Amedeo Modigliani : "Il tuo vero dovere è di salvare il tuo sogno”





 
«Modigliani amava di notte errare per Parigi e spesso,
ascoltando i suoi passi nel silenzio assonnato della via,
mi avvicinavo alla finestra, e, attraverso la gelosia,
seguivo la sua ombra, che indugiava sotto le mie finestre. […]
Una volta non fummo chiari nel darci appuntamento,
ed io passando da lui non lo trovai a casa.
 Decisi allora di aspettarlo qualche minuto.
Tenevo tra le braccia un mazzo di rose rosse.
 La finestra sulle porte chiuse era aperta.
Non sapendo che fare, mi misi a gettare rose nell’atelier.
Poi, senza aspettare Modigliani, me ne andai.
Quando ci incontrammo, egli mi manifestò il suo stupore:
come avevo potuto penetrare nella stanza chiusa, se la chiave l’aveva lui?
Gli spiegai quello che avevo fatto:
“Non è possibile, erano sparse così bene”». 
 
Da: Anna Achmatova, Le rose di Modigliani. 
 
 




 


 

1 commento:

  1. Quegli occhi che ti leggono dentro, anche quando guardano altrove.Occhi che sono parole, molto spesso domande...di cui sei tu la risposta.L'unica risposta possibile.Il Sogno, la realtà...un'unica cosa.Qualcuno non ha ancora pensato all'incredibile somiglianza tra le poesie di Pavese e la pittura di Modigliani?anime affini...

    RispondiElimina