martedì 8 maggio 2012

L' infinito è l'esistere. Il finito è il non essere.

Non posso accettare
che qualcun altro abbia sentito
il mistero completo dell'universo

completo e profondo.



Più dell'esistere
è un mistero l'esistere , l'essere , l'esserci
un essere , un'esistenza , un esistere -
uno qualsiasi , che non sia questo perchè
è questo - ecco il problema più perturbante.
Cos'è l'esistere - non noi o il mondo -
ma l'esistere in sè?
 
 
Fernando Pessoa


>



              “ L’anima si immagina quello che non vede, che quell’albero , quella siepe , quella torre gli nasconde , e va errando in uno spazio immaginario , e si figura cose che non potrebbe se la sua vista si estendesse da per tutto , perché il reale escluderebbe l’immaginario. Quindi il piacere ch’io provava sempre da fanciullo , e anche ora nel vedere il cielo attraverso una finestra , una porta , una casa passatoia , come chiamano.” (G. Leopardi )                  

Nessun commento:

Posta un commento