venerdì 4 novembre 2011

Lars von Trier : Melancholia. Mondo di pietra e di cielo...finito e infinito che inquietano l'anima.





Infinito stellato , tu , la notte alla mente
che ti sta ansiosa dici che sei il mistero;
il giorno efimero ti nasconde allo sguardo,
il giorno che è nulla nell'immenso tuo,
il giorno che è tutta la vita dell'uomo.
Infinito oscuro , stellato ,
solo al tuo silenzio comprende l'uomo
che tra un'eternità tu gli sarai ancora un mistero,
sempre un mistero.

Cesare Pavese

Nessun commento:

Posta un commento